R2 - UN PERSONAGGIO INSIGNIFICANTE IN CERCA DI VISIBILITÀ
>quanto giudicare negativamente è peggio che non giudicare per niente<
Matteo Renzi ad agosto 2010 lancia il movimento dei “rottamatori”, una iniziativa appoggiata da altri esponenti del centrosinistra per svecchiare la classe dirigente politica con la sostituzione dei più anziani con persone più giovani - dopo la mancata vittoria del PD alle politiche di febbraio 2013, lui vince le primarie del dicembre dello stesso anno - a febbraio 2014, ha sostituito Enrico Letta alla presidenza del consiglio, dando inizio a una politica caratterizzata al tempo stesso da risultati positivi, ottenuti sulla scia di una tendenza europea rispetto alla quale l’Italia è andata comunque meno bene della media, ma anche da pessimi rapporti con i politici alleati e avversari, in Parlamento e fuori da esso - questo stesso atteggiamento ha caratterizzato le reazioni rispetto a varie inchieste con al centro lui e altri politici a lui vicini, il che ha ridimensionato quanto di buono hanno fatto contribuendo, tra l’altro, anche alla pesante sconfitta alle recenti elezioni politiche.
I SUOI COMPORTAMENTI INACCETTABILI - quando una persona si gonfia delle lodi ma gode anche delle critiche negative, partecipare attivamente a queste ultime può aumentare la sua forza di fronte a chi, ingenuamente, vede che nonostante tutto la persona in questione mantiene un comportamento apparentemente sicuro, magari dettato più da una stupida arroganza e da una vuota superbia che da una reale consapevolezza - qui non si vuole ridimensionare la sua immagine ma solo far notare che oltre a saper parlare e a saper scegliere i toni giusti in alcune circostanze, questo personaggio non sa fare niente, mente sapendo di mentire e manca di rispetto persone da cui invece dovrebbe imparare, primi tra tutti gli esponenti più maturi del suo stesso partito che ha cercato di fare fuori fino a riuscirci, indebolendo il partito.
UN MINUSCOLO MEGALOMANE DA CORREGGERE - negare i comportamenti elencati sopra o darne interpretazioni diverse significa essere complici di una esaltazione alimentandola e impedendo in tal modo delle correzioni che, se realizzate, andrebbero a vantaggio di tutti, a cominciare dal minuscolo megalomane che, se vuole crescere realmente, deve prima di tutto prendere atto della sua piccolezza per poi attivarsi per farsi valere legittimamente e senza l’inganno.
>Per correggere una megalomania così servono delle critiche costruttive e una squalifica relazionale che lo facciano riflettere<
Gian Franco Dettori - me07mar2018
R1<<UNA PROVA DI IMMATURITÀ
IL SIGNIFICATO CHE IO DO ALL’8 MARZO>>R3
 
Se questo richiamo vi è piaciuto potete condividerlo
sTwitter, su Facebook, su Google+, su LinkedIn o su Pinterest
usando i tasti sotto il testo
 
Richiami attinenti
 

R1 - UNA PROVA DI IMMATURITÀ >l’esito elettorale ha rivelato i limiti di una classe politica ancora poco matura

R4 - TUTTI SCONFITTI, SOPRATTUTTO I 5 STELLE >perché quella che per altri sarebbe potuta essere una vittoria, per gli allievi di Beppe Grillo è una chiara sconfitta

R12 - LA TENTAZIONE DI RINNEGARE LE PROPRIE FRAGILI RADICI >un'occasione ghiotta da lasciarsi sfuggire

R38 - UNA SOLA SOLUZIONE VALIDA >come salvare la faccia di fronte all’impasse politica

R39 - DALLA DURA OPPOSIZIONE A UNA TRAPPOLA RIVELATRICE >i 5S e la loro incoerenza apparente o reale

R40 - LA POSSIBILITÀ DI UN GOVERNO CON M5S E PD >sembra che sia possibile una maggioranza prima impensabile

R41 - LA STRUMENTALIZZAZIONE DI UNA SCONFITTA >condannare gli avversari a perdere e poi pretendere che governino

R43 - UNA PROVA DI FORZA INCOERENTE >come contaminare l’ideologia del proprio partito con la propria
 
Pin It

logo lizard

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.  Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso clicca su "cookies policy"