R46 - VARI TIPI DI APPARENZA
>fiducia, certezza, incertezza, diffidenza<
Una persona passeggia, trova un pallone e può
(1) considerarlo effettivamente un pallone e calciarlo (fiducia, R67)
(2) essere sicura che sia un pallone perché prima lo ha visto usare da altri (certezza)
(3) sapere che potrebbe non essere un pallone per cui prima di calciarlo verifica (incertezza)
(4) sapere che anche se sembra un pallone potrebbe non esserlo perché sa che lì ci sono altre sfere molto simili (diffidenza)
- alla stessa maniera, di fronte a un accusato che proclama la sua innocenza rispetto a un reato del giorno prima, una persona che lo dovesse sentire può
(1) credere nella sua estraneità pur non potendo esserne sicura (fiducia)
(2) essere sicura della sua innocenza perché il giorno prima lo hanno passato insieme (certezza)
(3) sospendere il giudizio in attesa di maggiori dati (incertezza)
(4) essere sospettosa perché ci sono precedenti in cui lo stesso accusato ha commesso reati simili e ha mentito (diffidenza).
QUATTRO APPARENZE - l’apparenza è la rappresentazione mentale imprecisa della realtà esterna attraverso le nostre percezioni sensoriali, correnti o rievocate (apparenza percettiva), e attraverso le nostre interpretazioni, intuitive e razionali, che ci conducono a dare a ciascuna percezione un certo significato (apparenza interpretativa) - le quattro componenti dell’apparenza, mescolate o separate, sono
- 1 - l’apparenza affidabile (R48), basata sulla fiducia, di gran lunga la prevalente, su cui basiamo molte delle nostre scelte
- 2 - l’apparenza certa (R49) coincide con la verità assoluta (R61)
- 3 - l’apparenza incerta (R50) è associata a una posizione di apertura tipica di chi ha bisogno di ulteriori dati
- 4 - l’apparenza ingannevole (R51) che contraddice certezze o convinzioni precedenti.
L’INGANNO DELL’APPARENZA - anche se nei due esempi precedenti sono nettamente separate, le quattro componenti dell’apparenza sono spesso mescolate e difficili da collocare correttamente, infatti
(1) molto spesso l’apparenza affidabile è contaminata da quella ingannevole ed è trattata come se fosse certa,
(2) per una distrazione naturale o indotta da altri delle certezze possono essere trascurate (R61) o possono essere considerate certe apparenze che non lo sono,
(3) l’incertezza dovrebbe essere molto più rappresentata ma spesso non la sopportiamo e la sostituiamo con certezze immotivate e
(4) per motivi di orgoglio e di autostima diciamo agli altri che si stanno facendo ingannare ma non ammettiamo di poter essere ingannati noi stessi.
>La giusta collocazione dell’apparenza è il punto di partenza di qualsiasi atto conoscitivo<
Gian Franco Dettori - lu07mag2018
R45<<L’ARROGANZA POLITICA
LA DISTRIBUZIONE DELL'APPARENZA>>R47 
 
Se questo richiamo vi è piaciuto potete condividerlo
sTwitter, su Facebook, su Google+, su LinkedIn o su Pinterest
usando i tasti sotto il testo
 
Richiami attinenti
 
R67 - FIDUCIA, DIFFIDENZA, PRUDENZA >fidarsi o meno della verità, dei ragionamenti, dei consigli altrui
R5 - 1° RICHIAMO ALLA COERENZA DEL 2018 >una dote facile da pretendere ma difficile da vivere
R6 - IL MODELLO DI PERSONA COERENTE >un riferimento logico-pragmatico non sempre esemplare
R21 - IGNORANZA E MALAFEDE >quando l’ignoranza non è una colpa e quando può creare molti guai
R23 - CULTURA, SAPERE E CONSAPEVOLEZZA >i vari tipi di cultura e il ruolo di educazione, esperienze e persone stimate
R24 - LA CULTURA E L'IGNORANZA >sapienti, superbi, umili e arroganti
R27 - L'UMILE E L'UMILTÀ >quando la propria ignoranza è riconosciuta senza ipocrisia
R28 - L'ARROGANTE E L'ARROGANZA >quando l’ignoranza è nascosta per esigenze emotive
R29 - CONOSCENZA E COMPETENZA >ignoranti, conoscitori inesperti e conoscitori esperti
R30 - LA DITTATURA DELL'IGNORANZA >perché spesso ha successo chi ha poca cultura
R42 - COMUNICAZIONE, CULTURA, FALSE NOTIZIE E INTERNET >come una risorsa culturale può diventare un limite e come porvi rimedio
R44 - LA SCIENZA CHIUSA NEL PASSATO E LA SCIENZA APERTA AL FUTURO >il progresso come ricerca di conferme o come apertura alle novità
R47 - LA DISTRIBUZIONE DELL'APPARENZA >dall’apparenza all’opinione, alla verità, all’apparenza stessa o alla menzogna
R48 - L'APPARENZA AFFIDABILE >statistica, intuizione e maturità al servizio dell’opinione
R49 - L'APPARENZA CERTA >la cultura al servizio della verità
R50 - L’APPARENZA INCERTA >onorare la conoscenza rinunciando a contaminarla
R51 - L'APPARENZA INGANNEVOLE >l'arroganza di chi crede di sapere e la sapienza di chi sa di non sapere
R61 - LE VERITÀ E LA VERITÀ >soggettività relativa e oggettività assoluta
 
 
Pin It

logo lizard

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.  Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso clicca su "cookies policy"