R59 - EROE MODERNO O PAZZO CRIMINALE
>Matteo Salvini come l’uomo forte che è lodato o disprezzato<
La figura che negli ultimi giorni si è imposta di più all’attenzione italiana e internazionale è quella del vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno italiano Matteo Salvini - egli, per quanto riguarda il problema l’alto numero di arrivi dall’Africa, sta facendo esattamente quello che ha detto in campagna elettorale, ricevendo da un lato lodi, in modo particolare da parte di chi gli riconosce il merito di aver dato una svolta alla gestione di questo fenomeno, ma dall’altro lato anche critiche e gravi accuse, da parte di chi invece sostiene la necessità di accogliere queste persone anche in virtù del rispetto che fa parte della nostra cultura.
CERCARE E TROVARE CONFERME - al di là delle motivazioni che usano estimatori e detrattori, spesso tutti partono da un pregiudizio o dalla posizione che sembra emotivamente più convincente e l’intervento successivo della ragione solitamente tende a cercare conferme - questo lavoro oggi è facilitato come mai prima d’ora dal materiale che mette a disposizione la rete, di modo tale che a seconda di ciò che si vuole confermare o smentire si prende per buona una versione o un’altra, fidandosi anche arbitrariamente di un personaggio o di una istituzione cui è riconosciuta affidabilità - anche le opinioni precedenti rispetto alle iniziative del ministro Salvini sono state confermate e rafforzate, mentre gli indecisi più spesso si sono espressi dalla sua parte, riconoscendogli meriti che altri invece gli negano - il confronto tra le rispettive argomentazioni è inutile perché solitamente si risolve con una parte che sostiene che l’altra si è fidata ingenuamente delle fonti sbagliate e viceversa.
LA RETE DALLA PARTE DELLA VERITÀ - per risolvere queste e altre controversie basterebbe organizzare un confronto pubblico tra le parti opposte con un fact checking in tempo reale grazie a Internet che dimostri la veridicità delle rispettive affermazioni, attingendo a fonti affidabili, con un moderatore imparziale che faccia da arbitro - se una tale idea finora non è ancora venuta a nessuno è in parte perché persone non schierate sono difficili da trovare, ma probabilmente anche perché pochi desiderano veramente che la verità sia rivelata ufficialmente, lo scontro tra schieramenti opposti che lottano per dimostrare ognuno le sue convinzioni e il suo valore è uno spettacolo che alla fine piace a tutti, che non si vuole interrompere e a cui si preferisce non rinunciare.
>Per risolvere alcune divergenze basterebbero dei confronti pubblici con un fact checking in tempo reale, ma nessuno vuole interrompere questi scontri<
Gian Franco Dettori - gi14giu2018
 
R58 <<ARBITRARIETÀ DI RAGIONI E TORTI
CONTROVERSIE IRRISOLTE>>R60
Se questo richiamo vi è piaciuto potete condividerlo
usando i tasti sotto il testo
 
Richiami attinenti
 
R60 - CONTROVERSIE IRRISOLTE >perché alcune divergenze risolvibili incontrano molte resistenze
R57 - LA QUESTIONE RIFUGIATI E MIGRANTI >interpretazione e soluzione di un problema molto grave
R58 - ARBITRARIETÀ DI RAGIONI E TORTI >cosa vuol dire se dalla Spagna hanno accettato di accogliere l’Aquarius
R55 - DAL FALSO MORALISMO ALL'OBBLIGO DI FARE BENE >dalle macerie di una politica pessima emergono motivi di ottimismo
R56 - LE POLEMICHE DOPO IL PRIMO VOLO DI STATO DI GIUSEPPE CONTE >dai giudizi arbitrari a una coerenza fittizia
R5 - 1° RICHIAMO ALLA COERENZA DEL 2018 >una dote facile da pretendere ma difficile da vivere
R6 - IL MODELLO DI PERSONA COERENTE >un riferimento logico-pragmatico non sempre esemplare
R21 - IGNORANZA E MALAFEDE >quando l’ignoranza non è una colpa e quando può creare molti guai
R23 - CULTURA, SAPERE E CONSAPEVOLEZZA >i vari tipi di cultura e il ruolo di educazione, esperienze e persone stimate
R42 - COMUNICAZIONE, CULTURA, FALSE NOTIZIE E INTERNET >come una risorsa culturale può diventare un limite e come porvi rimedio
R44 - LA SCIENZA CHIUSA NEL PASSATO E LA SCIENZA APERTA AL FUTURO >il progresso come ricerca di conferme o come apertura alle novità
R31 - LO STATO DI SALUTE DI UNA SOCIETÀ >educatori, amministratori e terapeuti rispetto alla salute di una società
R46 - VARI TIPI DI APPARENZA >fiducia, certezza, incertezza, diffidenza
R47 - LA DISTRIBUZIONE DELL'APPARENZA >dall’apparenza all’opinione, alla verità, all’apparenza stessa o alla menzogna
R54 - LA COSTITUZIONE E TWITTER >come una risorsa diventa un limite


Pin It

logo lizard

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.  Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso clicca su "cookies policy"